PAGELLE IGNORANTI - Calciatori Brutti vs. Gli Autogol

Pagelle Ignoranti

PAGELLE IGNORANTI – Calciatori Brutti vs. Gli Autogol

Scritto da

13263771_10208125823656547_3352357881743673367_n

Roselli, 7,5: il Lorenzo Insigne dei Murazzi prova in tutti i modi a fare la differenza, ma scendere in campo con un ginocchio che fa Giacomo Giacomo non è facile per nessuno. Nonostante tutto piazza un gol importantissimo ed esce dal campo tra gli applausi… in faccia. CRISTIANO ZANETTI

Maffizzoli, 7: il narcotrafficante bulgaro più temuto di Jesolo sa di non avere i mezzi tecnici sufficienti nemmeno per allacciarsi le scarpe, quindi entra in campo a testa bassa muovendo mani e gambe come il Kledi Kadiu dei tempi migliori. È così criminale che tira fuori il ferro anche per andare a riscuotere i debiti d’ossigeno, ma chiude con una doppietta più falsa della Sindone. Esce a metà secondo tempo tra gli applausi scortato dalle Forze dell’Ordine. SIMONE ZAZA

Modica, 8: è l’uomo più tecnico di CB e lo fa capire subito palpando la ragazza immagine di Unicredit indistintamente con la mano destra e la sinistra, d’interno, d’esterno e pure al volo. Sul campo è il solo ad aver capito che fare gol di sponda è l’unico modo per superare il catenaccio degli Autogol che sembrano messi in campo da Nedo Sonetti. L’Oliver Bierhoff dei centri sociali mette a segno 8 gol su 13 totali, con 8 unghie su 10 incarnite. I CAME LIKE A KING, LEFT LIKE A DANILO SODDIMO