I 7 giocatori di calcetto che ti fanno scattare l'embolo.

Calcetto

I 7 giocatori di calcetto che ti fanno scattare l’embolo.

Scritto da

Esiste un bellissimo sport praticato da persone troppo scarse anche per gli amatori o troppo pigre per fare due allenamenti a settimana: il calcetto.

Nonostante la nostra nazionale vanti un’ottima tradizione sul parquet nelle province italiane vediamo ogni settimana i peggiori atleti che l’essere umano abbia mai concepito.

L’Università degli Scippi di Tblisi ha stilato per noi 7 tipi di personaggi che potreste incontrare ad una partita di calcetto.

QUELLO CHE ORGANIZZA

Montolivo-770x470

Quello che organizza non ha mai nulla da fare e vive tutta la settimana aspettando la serata del calcetto.

Nonostante ci sia un appuntamento fisso ogni settimana da settembre a giugno quello che organizza ti assilla già in doccia anche se non salti una partita dal Febbraio ‘98: “Oh la prossima volta ci sei vero? Che se no devo cercare un altro”.

A lui l’infausto compito di raccogliere le quote e di accollarsi sul groppone le scuse più impensabili di chi non può venire-non ha soldi.
Solitamente si fa la squadra più forte perché ha la tecnica e la mobilità di Montolivo e vince nove partite su dieci.

Nota positiva: Lui ci sarà sempre.

IL POLEMICO

mazzarri_proteste

Non gli va mai bene niente. A partire dall’orario, poi il campo che è troppo rovinato ed è per 2/3 coperto dall’ombra o illuminato male. Le pettorine non le vuole mai. La palla è troppo gonfia. Le squadre squilibrate.

La palla non è uscita. È gol, non è gol, la circolare del 3 giugno ha detto che non puoi prendere i retropassaggi di mano.
Non vuole mai stare in porta o appena entra chiede: “Oh raga ma quando cambiamo?”.
Come quello che organizza il polemico è notoriamente uno dei più scarsi.
Solitamente è il centrale di difesa, così ha l’occasione di rompere ad ogni gol subito in contropiede.